Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit

FOLLOW ME

TWITTER GPLUS FACEBOOK BEHANCE PINTEREST

Alto pericolo! Il tuo account e stato attaccato. La nuova bufala del 2019

Sta letteralmente spopolando da inizio anno un nuovo messaggio email intitolato “Alto pericolo il tuo account è stato attaccato“. Di certo un modo interessante per catturare la nostra attenzione, almeno stando alle prime segnalazioni giunte anche sui canali social della Polizia Postale, nell’ambito di un messaggio che a molti nostri lettori probabilmente ricorderà quello che vi abbiamo riportato fine 2018. Quando cioè diventò virale un testo dal contenuto praticamente identico rispetto a quello che vogliamo trattare per voi oggi.

Cosa ci dice esattamente l’email che esordisce con “Alto pericolo il tuo account è stato attaccato”? C’è da preoccuparsi alla luce di quanto viene riportato nel suo contenuto? Come a settembre, assolutamente no.
Anzi, l’invito è quello di diffondere quanto vi stiamo riportando, affinché gli utenti meno esperti non cadano in una bufala che sa tanto di truffa. Il motivo? I malintenzionati, dopo aver fatto credere alle loro vittime di aver hackerato gli account, richiedono un vero e proprio riscatto in bitcoin.

Il testo originale della nuova email “Alto pericolo il tuo account è stato attaccato” è stato riportato anche dal sito Stonatamente, ma è altrettanto vero che avevamo le nostre certezze “a prescindere” sul fatto che si trattasse di una fake news, avendo alle spalle proprio l’esperienza maturata a settembre. A breve, con ogni probabilità, avremo anche un intervento pubblico ed ufficiale da parte della stessa Polizia Postale, ma nel frattempo possiamo riportarvi uno scorcio del messaggio in questione:

“Ciao!

Come avrai notato, ti ho inviato un’email dal tuo account.
Ciò significa che ho pieno accesso al tuo account.

Ti sto guardando da alcuni mesi.
Il fatto è che sei stato infettato da malware attraverso un sito per adulti che hai visitato.
Se non hai familiarità con questo, ti spiegherò.
Virus Trojan mi dà pieno accesso e controllo su un computer o altro dispositivo.
Ciò significa che posso vedere tutto sullo schermo, accendere la videocamera e il microfono, ma non ne sai nulla.”.

Dopo aver introdotto in questo modo il discorso, la truffa procede col richiedere all’utente un riscatto pari a 264 euro da versare in bitcoin. Non credete a nulla, non rispondete ed ignorate il messaggio, in quanto la mail chiamata “Alto pericolo il tuo account è stato attaccato” contiene solo un mucchio di stupidaggini create ad arte per prendersi gioco di chi ha meno dimestichezza con queste cose.

Sorry, the comment form is closed at this time.