Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit

FOLLOW ME

TWITTER GPLUS FACEBOOK BEHANCE PINTEREST

Blog

  • Il Natale è il periodo più social dell’anno, grazie a immagini, musiche e tanto altro che attira l’attenzione degli utenti. I social al giorno d’oggi sono diventati una base fondamentale dove intercettare i propri clienti, ma per farlo è necessario ascoltare le loro esigenze usando un po’ di originalità. I brand e le aziende devono adeguarsi e fare molta attenzione ai post banali con sconti e prodotti il quale unico obbiettivo è quello di vendere il prodotto, dato che quest’ultimi sono prevedibili e poco coinvolgenti. Per avere una visione ottimale di come agire

  • Ultimamente sta cambiando il modo di vedere i social, per capire meglio il perché dobbiamo ragionare sulle vanity metrics. Che cosa sono le vanity metrics ovvero “metriche della vanità”? Rappresentano tutti i dati misurabili, che però non sono strettamente correlati alla qualità e al successo del business, si tratta di metriche che all’interno dei social media misurano follower, like, commenti, condivisioni. Quest’ultime mostrano la notorietà e l’attività del nostro business, ma non tracciano alcun effettivo risultato economico. Competizione del like L’entità considerata suprema per i social network è infatti il “like”, che è un

  • Nike è il nome della divinità della Vittoria nella mitologia greca, ma in pochi lo sanno perché tutti associamo questo nome a uno dei più famosi brand di abbigliamento e accessori sportivi. In realtà è proprio da lì che è venuta l'ispirazione alla studentessa di grafica di Portland. LO SWOOSH Carolyn Davidson nel 1971 ha cercato di riprodurre una stilizzazione dell'ala di una dea rappresentando la velocità, l'energia del movimento. Questo simbolo chiamato “swoosh” è quel suono che si associa a uno spostamento d'aria, quel suono che si sente quando qualcuno ti passa

  • Pinterest è un social network basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini e quindi, essendo fortemente visivo, è uno dei migliori canali social per fare visual content marketing. Alcuni studi dimostrano che le persone tendono a ricordare solo il 10% delle informazioni ascoltate ma che supportando queste informazioni con dei contenuti visuali la percentuale sale fino al 65%. Pertanto, i brand che sanno come ottimizzare i loro contenuti per Pinterest sono in una posizione migliore per sfruttare i vantaggi offerti dalla piattaforma e, come risultato, possono aumentare la loro visibilità. I VANTAGGI

  • Perché tutti ne parlano? Semplicemente perché aiuta a migliorare la relazione con gli utenti che sono sempre più consapevoli e informati. Non più fruitori passivi di messaggi unidirezionali, dall’azienda all’utente, come nel marketing tradizionale ma protagonisti attivi di esperienze di acquisto.

  • Perché tutti ne parlano? Semplicemente perché aiuta a migliorare la relazione con gli utenti che sono sempre più consapevoli e informati. Non più fruitori passivi di messaggi unidirezionali, dall’azienda all’utente, come nel marketing tradizionale ma protagonisti attivi di esperienze di acquisto.

  • COS’È LA MARKETING AUTOMATION La Marketing Automation è la tecnologia che permette di automatizzare e di ottimizzare le attività di marketing, fornendo dati utili che consentono alle aziende di raggiungere il cliente giusto al momento giusto. Per Marketing Automation s’intendono quelle piattaforme che permettono di gestire e monitorare contemporaneamente diverse attività di marketing come email marketing, landing page, lead management, social media marketing e analytics. Operazioni che di solito vengono gestite da team diversi all’interno di un’azienda e con un approccio non integrato. Uno dei principali vantaggi della Marketing Automation è proprio questo,

  • Per scrivere contenuti efficaci in ottica Inbound, bisogna conoscere il profilo della persona che acquisterà il nostro prodotto o servizio perché rappresenta la risposta giusta al suo bisogno. Il cliente ideale – la buyers persona – è il protagonista dell’Inbound Marketing! Ogni attività di marketing deve essere riferita alla tua buyer persona, che si tratti di una strategia SEO, un post del tuo blog, un’offerta o una Call to Action. Avere una conoscenza approfondita del tuo cliente ideale è la base da cui partire per guidare la comunicazione dei tuoi prodotti o servizi,

  • Ogni giorno, gli utenti che navigano in Internet ricevono un numero incredibile di informazioni e messaggi pubblicitari. Ogni giorno vengono pubblicati circa 1 miliardo di contenuti, di cui quasi 2 milioni di video e 150 milioni di tweet. Nell’era della iper comunicazione, come può un’azienda riuscire a distinguersi da tutte le altre e catturare l’attenzione del pubblico? Deve fornire contenuti pertinenti e di qualità. Quando si parla di contenuti, tendiamo a pensare subito alle parole ma le parole non sono le uniche protagoniste della comunicazione. Ci sono anche le immagini. Quindi, se

  • Il nuovo rapporto dell’Osservatorio delle Comunicazioni Agcom rivela alcuni dati molto interessanti su Internet e i social media in Italia. Facebook resta la piattaforma protagonista con 35,7 milioni di utenti ma i dati rilevano anche una crescita importante di Instagram e LinkedIn Italia. La piattaforma coinvolge 15, 3 milioni di utenti in Italia e nel semestre che va da marzo a settembre 2018 è cresciuta del 39%. Nata come una realtà di business network, oggi assume sempre di più i connotati del social media. Scopriamo perché è diventato così importante per

  • Cos’è e a cosa serve il Tone of Voice? Tone of voice significa “tono di voce” ed è lo stile con cui ogni azienda comunica chi è, la sua personalità e il suo prodotto. È così importante che, se formulato e usato nel modo giusto, permette di accorciare la distanza con i tuoi clienti, raggiungerne di nuovi e catturare davvero la loro attenzione. Il pubblico digitale ha idee ben precise a riguardo: le persone cercano una comunicazione chiara, semplice e trasparente. Vogliono ricevere informazioni corrette e utili. Al bando dunque tutte le formule

  • SEO, COSA SIGNIFICA E A COSA SERVE? L’acronimo SEO sta per Search Engine Optimization e significa ottimizzazione per i motori di ricerca. La SEO è un insieme di tecniche e strategie che permettono a un sito web di essere trovato dagli utenti sui motori di ricerca quando cercano informazioni inerenti al contenuto del sito stesso. [caption id="attachment_7382" align="alignright" width="272"] Pikta Studio - Risolviamo il mistero della SEO[/caption] Più precisamente: la SEO è uno strumento di marketing potente che permette alle aziende di intercettare utenti interessati al proprio prodotto o servizio. Come? La SEO si avvale di

  • DIGITAL TRANSFORMATION: DEFINIZIONE La Digital Transformation è un vero e proprio cambiamento culturale. Un nuovo modo di pensare, un nuovo modello di business che sfrutta il potenziale degli strumenti digitali per migliorare l’esperienza delle persone. La trasformazione digitale è un grande cambiamento che coinvolge le persone e i processi aziendali e può essere affrontato solo con una strategia a breve o lungo tempo, caratterizzata da piccoli traguardi intermedi che porteranno alla piena digitalizzazione dell’azienda. Qual è al momento il livello di digitalizzazione raggiunto dalle PMI in Italia? Dati alla mano, solo il 17%

  • Sta letteralmente spopolando da inizio anno un nuovo messaggio email intitolato “Alto pericolo il tuo account è stato attaccato“. Di certo un modo interessante per catturare la nostra attenzione, almeno stando alle prime segnalazioni giunte anche sui canali social della Polizia Postale, nell’ambito di un messaggio che a molti nostri lettori probabilmente ricorderà quello che vi abbiamo riportato fine 2018. Quando cioè diventò virale un testo dal contenuto praticamente identico rispetto a quello che vogliamo trattare per voi oggi. Cosa ci dice esattamente l’email che esordisce con “Alto pericolo il tuo

  • Come saprete dal 1 gennaio 2019 è in vigore la Fatturazione Elettronica anche tra aziende con Partita Iva per cui vi chiediamo cortesemente di fornirci il vostro SDI (codice destinatario di 7 caratteri) oppure la vostra PEC per aggiornare i nostri database e permetterci di inviarvi correttamente le nostre fatture elettroniche. Vediamo cos’è la FATTURA ELETTRONICA, come funziona e le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per i titolari di partita IVA.Per i titolari di partita IVA si tratterà di una novità non di poco conto a partire dal 1° gennaio 2019: tutte

  • Se utilizzate Chrome – il diffusissimo browser di Google – potreste aver notato alcuni cambiamenti nella vostra esperienza di navigazione. Infatti, con l’aggiornamento di Chrome alla versione 68, pubblicato il 24 luglio 2018, Google concretizza l’impegno nei confronti di un web sempre più sicuro, segnalando come non sicuri i siti sprovvisti di certificato SSL e quindi non conformi al protocollo HTTPS. L’obiettivo di Google è semplice: etichettare come non sicuri tutti i siti con il vecchio protocollo HTTP, introducendo gradualmente una serie di segnali che allertino l’utenza di un potenziale rischio per

  • Da qualche mese si sente parlare tantissimo di fattura elettronica, in relazione agli obblighi di legge che entreranno in vigore a gennaio 2019. In cosa consiste realmente una fattura elettronica? È un file in formato XML che contiene i dati della fattura. Un file XML (eXtensible Markup Language) memorizza dati e informazioni rendendoli facilmente accessibili ad altri programmi. Per leggere questi file e visualizzare quindi una fattura elettronica in formato XML, è necessario convertirli attraverso software che li rendono leggibili e in alcuni casi basta anche una semplice casella PEC. Cos’è la

  • A partire dal 16 luglio 2018 è entrato in vigore un nuovo piano tariffario basato sul consumo per Maps, Routes e Places, Google ha annunciato un cambiamento che riguarderà l’utilizzo dell’API (Application Programming Interface) di Google Maps, una delle applicazioni più utilizzate al mondo all’interno dei siti web.

  • In che cosa consiste il GDPR? Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è il nuovo testo di riferimento europeo in materia di protezione dei dati personali. Come già sai, il prossimo 25 maggio entrerà in forza questo nuovo regolamento riguardante la protezione dei dati personali. Il testo intende rafforzare i diritti dei cittadini e introduce un nuovo concetto di responsabilità delle parti interessate, obbligate a mettere in atto tutte le misure necessarie e idonee per garantire un livello di sicurezza adeguato nel contesto del trattamento dei dati personali. A chi e a

  • Quando si parla di internet, alcuni commentatori tendono a rappresentarlo come un mondo “altro” rispetto a quello reale e a paragonarlo al Far West, ossia a un luogo (ancora) privo di leggi e regole dove spesso chi fa la voce più grossa o tiene dei comportamenti spregiudicati (e sul filo delle regole, quando non oltre) riesce a farla franca. In questa considerazione c’è certamente una parte di verità: tra profili falsi e furti di identità, “mi piace” acquistati in maniera fraudolenta, bot che condividono automaticamente dei messaggi facendoli diventare virali, calunniatori