Lorem Ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit

FOLLOW ME

TWITTER GPLUS FACEBOOK BEHANCE PINTEREST

News

Home  /  News
  • come saprete dal 1 gennaio 2019 sarà in vigore la Fatturazione Elettronica anche tra aziende con Partita Iva per cui vi chiediamo cortesemente di fornirci il vostro SDI (codice destinatario di 7 caratteri) oppure la vostra PEC per aggiornare i nostri database e permetterci di inviarvi correttamente le nostre fatture elettroniche. [contact-form-7 id="6703" title="Fattura Elettronica"] Vediamo cos’è la FATTURA ELETTRONICA, come funziona e le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per i titolari di partita IVA. Per i titolari di partita IVA si tratterà di una novità non di poco conto a partire dal 1° gennaio

  • Se utilizzate Chrome – il diffusissimo browser di Google – potreste aver notato alcuni cambiamenti nella vostra esperienza di navigazione. Infatti, con l’aggiornamento di Chrome alla versione 68, pubblicato il 24 luglio 2018, Google concretizza l’impegno nei confronti di un web sempre più sicuro, segnalando come non sicuri i siti sprovvisti di certificato SSL e quindi non conformi al protocollo HTTPS. L’obiettivo di Google è semplice: etichettare come non sicuri tutti i siti con il vecchio protocollo HTTP, introducendo gradualmente una serie di segnali che allertino l’utenza di un potenziale rischio per

  • Da qualche mese si sente parlare tantissimo di fattura elettronica, in relazione agli obblighi di legge che entreranno in vigore a gennaio 2019. In cosa consiste realmente una fattura elettronica? È un file in formato XML che contiene i dati della fattura. Un file XML (eXtensible Markup Language) memorizza dati e informazioni rendendoli facilmente accessibili ad altri programmi. Per leggere questi file e visualizzare quindi una fattura elettronica in formato XML, è necessario convertirli attraverso software che li rendono leggibili e in alcuni casi basta anche una semplice casella PEC. Cos’è la

  • A partire dal 16 luglio 2018 è entrato in vigore un nuovo piano tariffario basato sul consumo per Maps, Routes e Places, Google ha annunciato un cambiamento che riguarderà l’utilizzo dell’API (Application Programming Interface) di Google Maps, una delle applicazioni più utilizzate al mondo all’interno dei siti web.

  • In che cosa consiste il GDPR? Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è il nuovo testo di riferimento europeo in materia di protezione dei dati personali. Come già sai, il prossimo 25 maggio entrerà in forza questo nuovo regolamento riguardante la protezione dei dati personali. Il testo intende rafforzare i diritti dei cittadini e introduce un nuovo concetto di responsabilità delle parti interessate, obbligate a mettere in atto tutte le misure necessarie e idonee per garantire un livello di sicurezza adeguato nel contesto del trattamento dei dati personali. A chi e a

  • Quando si parla di internet, alcuni commentatori tendono a rappresentarlo come un mondo “altro” rispetto a quello reale e a paragonarlo al Far West, ossia a un luogo (ancora) privo di leggi e regole dove spesso chi fa la voce più grossa o tiene dei comportamenti spregiudicati (e sul filo delle regole, quando non oltre) riesce a farla franca. In questa considerazione c’è certamente una parte di verità: tra profili falsi e furti di identità, “mi piace” acquistati in maniera fraudolenta, bot che condividono automaticamente dei messaggi facendoli diventare virali, calunniatori